SCRIBA EUROLOGOS

Uno scriba alla tastiera: il « gingle » visivo di Eurologos

Anche se tecnologicamente moderna, la scrittura resterà sempre artigianale.
L’eterno classicismo dello scriba egiziano ed il modernismo che non potrebbe essere più tecnologico della tastiera elettronica sono stati sintetizzati nella statuetta realizzata da una scultrice belga con l’obiettivo di riassumere tutte le attività multilingui di Eurologos.
Mentre il know-how informatico moderno (dalle memorie di traduzione fino alle versioni multilingui di Internet e alla localizzazione di software) è simbolizzato dalla tastiera (che sostituisce il papiro e la penna), la figura del traduttore-linguista ha conservato tutta la propria immutata immagine e la propria tradizionale tipologia.
Non c'era niente di più pertinente per rappresentare le attività e la cultura professionale delle sedi Eurologos.
Il carattere futurista dei mezzi dell’ingegneria linguistica più «up-to-date» si coniuga con l'incessante ed insostituibile professionalità dello scriba, sempre artigianale.
La scrittura, soprattutto se multilingue, resterà invariabilmente – anche se informatizzata – un’attività artigianale. Sempre molto artigianale.