Che cos’è una traduzione eccellente ?

La traduzione "fedele e bella" e non "bella e fedele »

La prima caratteristica di una traduzione eccellente è, naturalmente, la sua fedeltà.
Tanto sul piano semantico quanto su quello terminologico e morfologico, la trasposizione di un testo verso una lingua differente deve assicurare la perfetta fedeltà nei confronti dell'originale da tradurre.
La seconda caratteristica è, ovviamente, la stessa precisione sul piano della resa in termini di pertinenza e di bellezza stilistica.
Prima di tutto quindi la fedeltà e ovviamente, in seguito, la bellezza.
È opinione diffusa, invece, che la bellezza costituisca il primo valore ipotecando, molto spesso e anche cronologicamente, la natura finalistica stessa della traduzione.
Tale errore scaturisce dalla lunga tradizione delle "belle e infedeli", le traduzioni realizzate da scrittori eccellenti che non conoscevano però sufficientemente le lingue a partire dalle quali lavorano.

La bellezza rappresenta un valore assoluto e non trascurabile a condizione di essere fedele

Eurologos non ha alcuna intenzione di sminuire la bellezza stilistica: curiamo addirittura il geostile con le nostre agenzie glocalizzate!
Tuttavia, se una traduzione non è fedele, come può il cliente accettarla?
In effetti, tutta la difficoltà della traduzione eccellente risiede nel conferirle perfezione stilistica dopo aver reso le sue caratteristiche fattuali nella pertinenza del geomarketing della lingua-target.

L’umiltà bella e non modesta della traduzione fedele