Norme editoriali e Norme grafiche

Le istruzioni per l'uso di un'impresa o istituzione (anche piccole)

Qualunque impresa o istituzione pubblica (anche piccole) deve sempre disporre di Norme editoriali e di Norme grafiche. Non foss'altro che per stabilire il proprio posizionamento, i suoi prodotti/servizi e per assicurare continuità alla propria comunicazione, per modesta che sia.

Del resto, il fondamento di un'impresa scaturisce sistematicamente da tali Norme. E questo è vero, anche se in modo implicito, anche qualora esse non siano state ancora redatte.
In effetti, non è possibile comunicare efficacemente le attività, i prodotti, i servizi, tutta la vita di un'impresa se le suddette Norme non sono state concepite e definite chiaramente.

Le Norme editoriali e le Norme grafiche affondano le proprie radici nella Linea editoriale che è intrinseca alla fondazione di un'impresa, all'ideazione iniziale che l'imprenditore le ha originariamente attribuito.
Esse trattano, come suggerisce il loro nome, rispettivamente dei riferimenti concettuali (editoriali) e iconografici (grafici, semplicemente) che diventano in tal modo i due punti di riferimento principali di ogni genere di comunicazione nel tempo.